Parole... parole... parole...

Sicuramente non sono il primo a notarlo, però, insomma, qualcuno può dire a via Solferino - e ai lettori del Corriere - che “yes we can” non può essere la parola dell’anno, perché trattasi di tre parole? [Corriere della Sera]