Il clima non brucia nessuno, i criminali sì

I vigili di Parma che hanno pestato il ragazzo ghanese, i tre disgraziati che hanno dato fuoco a una persona a Nettuno o quelli che hanno fatto lo stesso a Rimini, lo sballato che ha violentato una ragazza a Capodanno, la banda di banditi di Guidonia, e avanti così con un ultimo caso a Ragusa. Politicamente capisco che renda parlare di “clima creato ad arte di odio e di paura”. Però, la realtà conferma che la sicurezza era e resta una delle preoccupazioni più fondate, non un’emergenza, ma una cosa seria da affrontare. E io avrei ancora più paura se i colpevoli la facessero franca ogni volta. Invece, li hanno presi tutti. [Corriere della Sera - Repubblica]